Domenico Brancale: “L’identità è un’eco. Divora l’anima”

I poeti sono coscienza critica e spinta rivoluzionaria della società: Domenico Brancale l’abbiamo conosciuto con la sua Pasqualina e “Scannaciucce”, nella meravigliosa performance del 18 aprile scorso che ci ha entusiasmati. Oggi per MaTerre prova a rispondere alla più antica delle domande: “Chi sono?” e con il suo contributo ci aiuta a fare un piccolo passo in avanti nella nostra ricerca sull’identità.